Cerca
  • Def S.p.A.

Cersaie 2016, Wabi-Sabi style


As usual, DEF attended Cersaie, the most important fair of the sector, showing on the final product, the latest news of our ceramics material.

We were always focused on fashion and interior decoration trends, as dusty colors, soft and clean shapes in 60th Scandinavian stile and the golden copper lead brushed metallic surfaces.

This is what we were inspired to develop our Japanese aesthetic worldview: Wabi-Sabi.

Wabi- Sabi is the beauty of old, wretched and imperfect objects, elating defects to create beauty.

Wasi-sabi objects relay to a timeless world, made with vulnerable at atmospheric agents and at human manipulation, but in the same time they preserve its character.

Sun, wind, rain, hot and cold are impressed on them through fading, oxidations, opacification, spots, cracks, curvatures.

​​

As Japanese did with the “Kintsukori” technique, filling cracks with gold, turning defects in precious​​ qualities, we do the same in our sector.

We apply the same philosophy, exalting time marks, recovering old and poor materials.​​

-burnt wood from the flames, unpainted, stewed

-metal slab erodes by time

-a rusted and ruined stone​​

-copper oxidized in the air

-an old texture sewing to another

-an marble, considered once upon a time a relaxing area

-a decadent old wallpaper imitating luxurious marble wall tile.

-the essence of a for a forgot, dusty, another time wood slab

-the heaviness lead

-a forgot stone on a roof

-blended cement with metal powders of an abandoned factory

Imperfection as unique beauty.

Come ogni anno siamo stati presenti al Cersaie, la fiera più importante del settore, mostrando sul prodotto finito, da noi studiato, le ultime novità che riguardano le nostre materie ceramiche.

Sempre attenti alle tendenze che il mercato dell'arredamento e della moda ci ha mostrato nei mesi scorsi, come i colori polverosi, le forme morbide e pulite di stile scandinavo anni 60 e le superfici dei metalli satinati oro-rame-piombo, abbiamo scelto come tema per sviluppare le nostre proposte la visione estetica del mondo di origine Giapponese denominata Wabi-Sabi.

Wabi-Sabi è la bellezza delle cose passate, imperfette, povere...esaltare il difetto per creare bellezza.

Le cose Wabi-Sabi esprimono il tempo che si è fermato su di loro e sono fatte con materiali palesemente vulnerabili agli agenti atmosferici e alla manipolazione umana ma conservano intatti temperamento e personalità.

Registrano il sole, il vento, la pioggia il caldo e il freddo in un linguaggio di scolorimenti, ossidazioni, opacizzazioni, macchie, incurvature e crepe.


Come i giapponesi che con la tecnica del "Kintsukori" riempiono di oro le crepe di una ciotola Raku cambiando cosi la visione di difetto in pregio (perfetto-imperfetto), noi abbiamo interpretato nel nostro ambito la stessa filosofia esaltando la poesia dei segni che il tempo lascia su ogni cosa recuperando materiali non più nobili.

_un legno arso dalle fiamme, sverniciato, ribollito

_una lastra metallica corrosa dal tempo

_una pietra esposta alle intemperie, con le macchie di ruggine di una vecchia struttura di ferro di cui faceva parte

_il rame ossidato dall’aria

_un vecchio tessuto consumato e cucito ad un altro

_un marmo un tempo utilizzato per un luogo di “riposo”

_una decadente carta da parati che imitava lo sfarzo dei rivestimenti marmorei

_l’essenza di legno dimenticata, impolverata.. di un altra epoca

_un cappotto dè modè

_la pesantezza del piombo

_una pietra dimenticata sui tetti

_e il cemento impastato con il pulviscolo metallico di una fabbrica abbandonata…

L'imperfezione da unicità alla bellezza...

#WabiSabi #DefSpA #Cersaie2016 #ColorificioCeramico #MadeinItaly #Giappone #TendenzeCeramica2016

12 visualizzazioni

Contattaci

indirizzo

Via Sacco e Vanzetti, 23

Fiorano Modenese

Modena - Italia

telefono

+39 0536 832976

fax

+39 0536 832977

email

  • Facebook
  • Instagram

social

Def di R.Doni S.p.A. P.IVA 00925490369